LOWA ACTIVE Team Josef Pfnür

A piedi nudi nel Kirghizistan

Josef « Steno » Pfnür non si definisce neces­sariamente un arram­picatore sportivo, del resto il ventaglio dei suoi interessi è troppo ampio. Originario di Berchtesgaden, oltre a praticare l’ar­ram­picata su roccia ama avven­turarsi nella neve e sul ghiaccio, ad esempio arram­picando o praticando lo sci alpinismo. Subisce anche il fascino dei viaggi in paesi lontani, e soprattutto quando si tratta di andare alla scoperta di culture diverse. Stare all’aria aperta per lui è fondamentale: « È il luogo in cui lasciarsi alle spalle la quotidianità e non pensare più al lavoro ».

Nel suo caso ciò non può essere più vero. Josef lavora come capocantiere metal­lurgico a Oberjet­tenberg presso il WTD 52, l’ufficio tecnico della difesa per la protezione e le tecnologie speciali dell’esercito tedesco. Paral­lelamente sta anche assolvendo la formazione per diventare guida alpina e sciistica. Che cosa c’è di strano in tutto questo? Nella sua famiglia nessuno ha un’af­finità speciale con la montagna, in compenso la passione di Josef è ancora più grande.

A dimos­trarlo ci sono il suo viaggio in Madagascar, dove ha completato le sue due prime ascensioni in squadra, e la spedizione finale della squadra del DAV (il club alpino tedesco) in Kirghizistan che è stata un’es­perienza unica per diverse ragioni. La prima ascensione di due cinquemila non è stata l’unica sfida che il team ha dovuto affrontare, Josef ha dovuto anche ovviare alla perdita di due bagagli. Il medico della spedizione lo ha aiutato subito all’inizio della spedizione pres­tandogli le sue scarpe. « Abbiamo cercato di acquistare altre attrez­zature, ma in Kirghizistan nessuno porta il numero 46 », ricorda Josef.

La prossima meta non è ancora nota, del resto una decisione di questo tipo deve essere ben ponderata. Ma per quanto a Josef Pfnür piacciano le sue spedizioni, per lui rimarranno sempre un hobby.

Fatti e dati

Data di nascita:
22.05.1990
Luogo di nascita:
Berchtesgaden
Paese d’origine:
Königsee
Professione:
Mastro fabbro
Punto d’ar­ram­picata preferito:
Karlstein
Montagna locale:
Watzmann
Altezza:
1,79 m
Peso:
72 kg

Josef Pfnür,
Qual è stata finora la tappa più importante tra le tue arram­picate?

« Più di una. Ma alla fine si tratta dei piccoli momenti che portano alla meta. Una delle mie tappe più importanti nell’ar­ram­picata alpinistica è stata sicuramente il Moonlight Butters nel parco nazionale di Zion (5.12d 300m). Una conclusione di vacanza indimen­ticabile: roccia perfetta, linea geniale, ambiente stupendo, e siamo riusciti a scalare a vista tutti i tiri. »

Quali sono i tuoi obbiettivi sportivi?

« Conservare la voglia e la passione per lo sport il più a lungo possibile. Detto ciò mi affascina viaggiare in diversi paesi e vivere nuove avventure. »

Hai un tuo motto?

« Non dare spazio allo stress. »

Le mie scarpe per…

ALPINE SL GTX

Spedizione alpinistica: ALPINE SL GTX

« Chi ama procedere rapidamente e senza troppo peso al seguito ha bisogno di una scarpa leggera ma allo stesso tempo confor­tevole. In questo caso ALPINE SL GTX è esat­tamente quello che ci vuole. Soprattutto sui terreni combinati. »

Durante un tour in montagna conta ogni grammo. Lo stesso vale per le pres­tazioni! L’ideale sarebbe riuscire a combinarli in uno stivale da montagna. Per sviluppare ALPINE SL GTX LOWA si è fatta aiutare da un gruppo di profes­sionisti: stiamo parlando degli atleti del team LOWA. La tecnologia della suola Vibram® LITEBASE riduce al massimo il peso della calzatura, ma senza scendere a compromessi in fatto di pres­tazioni. A tutto questo si aggiungono altre funzioni utili come l’al­lac­ciatura a due zone e la fodera in GORE-TEX imper­meabile, che sono molto amate degli alpinisti di professione. Più …
ALPINE ICE GTX

Alpinismo invernale: ALPINE ICE GTX

« Una scarpa leggera, dotata di ghetta e per di più calda: che cosa si può volere di più? Una scarpa favolosa! »