Immagine con ALPINE PRO GTX Ws, 2019_Jacqueline Fritz - Fotoauswahl Kletterhalle und Wandern

LOWA ACTIVE Team Jacqueline Fritz

In giro sulle Alpi con una gamba, due stampelle e quattro zampe

312 chilometri e 35.000 metri di dislivello. Sono proprio queste le carat­teristiche del percorso che Jacqueline Fritz ha affrontato nella sua grande avventura del 2016. Accom­pagnata dal suo cane Loui e da Leila, l’operatrice che la seguiva con la videocamera, ha camminato per un totale di 30 giorni. Fin qui niente di speciale, se non fosse che con lei c’erano anche due stampelle, visto che Jacqueline Fritz ha solo una gamba.

Al suo posto altri avrebbero già appeso al chiodo l’idea di fare sport in montagna, Jacqueline invece si sente ancora più spronata dalla sua condizione. Passaggi nella neve, creste strette o vie ferrate: questa giovane donna ha una volontà di ferro che le permette di affrontare qualsiasi situazione e di non lasciarsi spaventare da nessuna difficoltà.

Eppure non è affatto alla ricerca di visibilità:

« Ho deciso di affrontare questo tour non perché dovevo dimostrare qualcosa a qualcuno, volevo semplicemente realizzare il mio progetto. Mi farebbe piacere se riuscisse a ispirare altre persone a trovare il coraggio di vivere i propri sogni ». Mentre pensa alla sua prossima avventura, Jacqueline Fritz gestisce la sua agenzia pubblicitaria a servizio completo a Bad Berg­zabern, in Renania Pala­tinato. Ultimamente si sta concen­trando sempre di più sull’ar­ram­picata e spera in futuro di poter organizzare un tour che combini escursioni, canoa, arram­picata e pernot­tamento in tenda.

Fatti e dati

Data di nascita:
03.06.1985
Luogo di nascita:
Landau
Paese d’origine:
Birkenhördt
Professione:
Grafica
Punto d’ar­ram­picata preferito:
Monti del lago di Garda
Montagna locale:
Säuling
Altezza:
1,74 m
Peso:
57 kg

Jacqueline Fritz,
Come ti è venuta l’idea per il tuo progetto?

« Questa è la mia storia: a 15 anni sono stata operata ai legamenti ma l’in­tervento è andato male e ho perso una gamba. Dopo una lunga pausa forzata ero super motivata a trovare nuove sfide. Grazie a un soggiorno di una settimana in Algovia ho trascorso molto tempo facendo escursioni. E così mi è venuta l’idea per il mio primo progetto: attraversare le Alpi su una gamba sola con delle stampelle speciali. Per quanto ne so, nessuno ci aveva mai provato. Ho raccolto la sfida: un tour di 350 chilometri per un totale di 35.000 metri di dislivello da completare sulle Alpi nel luglio 2016 con l’aiuto di stampelle speciali. E senza prendere alcun impianto di risalita. »

Perché lo sport è così importante per te?

« Per me contano la resistenza, l’am­bizione e il diver­timento, ma anche la natura. Ho una gran­dissima forza di volontà e una notevole perseveranza. Mi prefiggo dei traguardi e lavoro duramente per raggiungerli. I successi sportivi sono importanti ma contano anche il progresso personale e il percorso di maturazione. »

In che modo ti godi di più la vita rispetto forse ad altri?

« Io stessa sto cercando di capire ciò che una persona con un handicap può effet­tivamente fare. Molti non se la sentono di fare esperienze estreme o hanno paura che succeda qualcosa di brutto. Io vedo le cose da un’altra pros­pettiva. Ho attraversato tanti momenti difficili e ho dovuto fare tanti sacrifici per cui mi godo ogni singolo momento della mia vita. »

Le mie scarpe per…

ALPINE SL GTX

Tour ad alta quota: ALPINE SL GTX

« Il fattore decisivo? Per me è il peso, visto che mi sposto in montagna su una gamba sola. La scarpa è comodissima e non sembra nemmeno di indossare un modello da montagna. ALPINE SL GTX è confor­tevole, ha uno stile giovane e moderno e non passa inos­servata in montagna. »

Durante un tour in montagna conta ogni grammo. Lo stesso vale per le pres­tazioni! L’ideale sarebbe riuscire a combinarli in uno stivale da montagna. Per sviluppare ALPINE SL GTX LOWA si è fatta aiutare da un gruppo di profes­sionisti: stiamo parlando degli atleti del team LOWA. La tecnologia della suola Vibram® LITEBASE riduce al massimo il peso della calzatura, ma senza scendere a compromessi in fatto di pres­tazioni. A tutto questo si aggiungono altre funzioni utili come l’al­lac­ciatura a due zone e la fodera in GORE-TEX imper­meabile, che sono molto amate degli alpinisti di professione. Più …
ROCKET LACING

Arram­picata sportiva e alpinistica: ROCKET LACING

« Per le mie gare ho bisogno di una calzatura che sia assolutamente affidabile e precisa. L’al­lac­ciatura mi consente di adattare la scarpa in base alle mie esigenze. »