Hut hiking Da capanna a capanna

Athletenmeeting 2019 Romina Neumaier

Scarpe di granita, rumore nel cuore della notte o bastoni da passeggio rovesciati: Quando si pernotta nei rifugi, ci sono una o due stranezze in cui molti nuovi arrivati a piedi amano fare un salto in corsa. Per fare in modo che il primo pernot­tamento in un rifugio non si trasformi in un fiasco, LOWA ha messo insieme alcuni consigli fondamentali e importanti per il compor­tamento nei rifugi.

Gardasee
TORO EVO LL MID

Il nostro consiglio per la scarpa:
TORO EVO LL MID

Idoneità all’at­tività Fate bene i bagagli

Quando pianificate un’escursione vi piace fare tutto bene? Ecco, lo stesso vale per lo zaino, soprattutto se intendete affrontare un tour di più giorni pernottando in uno o più rifugi. Per questa even­tualità esiste un equipag­giamento di base che dovreste avere sempre con voi.

  • Sacco a pelo da rifugio
    È obbligatorio per i pernot­tamenti in rifugio. A differenza di un normale sacco a pelo è molto più sottile e leggero, e serve a garantire l’igiene più che a tenere caldo. Per non soffrire il freddo si ricorre invece alla tecnica degli strati: una volta che vi siete infilati nel sacco a pelo, copritevi con le coperte del dormitorio e starete al calduccio.

  • Calzini spessi/ciabatte
    Gli scarponi bagnati, sporchi o semplicemente maleodoranti sono banditi nei rifugi. Allora toglieteli, portateli nell’area apposita per farli asciugare o arieg­giarli e indossate i calzini o le ciabatte che avete con voi.

  • Contante
    I rifugi non sono alberghi e in genere accettano solo contante. Quindi portatene con voi a sufficienza, in base alla durata del vostro tour.

  • Sacchetto della spaz­zatura
    La vostra spaz­zatura è una vostra respon­sabilità, per cui mettete nello zaino un sacchetto e riportate a valle i vostri rifiuti.

  • Tappi per le orecchie e lampada frontale
    Nei dormitori dei rifugi si incontrano le persone più disparate, c’è chi russa, chi si alza presto e chi di notte va continuamente in bagno. I tappi per le orecchie sono indis­pen­sabili per dormire sonni tran­quilli, mentre una lampada frontale vi permetterà di muovervi di notte evitando di calpestare qualcuno e fare una figuraccia.

2020_lowa_arthur-kudelka

« Se vi capita di dimen­ticare a casa il vostro sacco a pelo, poco male. La maggior parte dei rifugi dispone di sacchi a pelo che noleggia dietro un piccolo corris­pettivo. »

Arthur | LOWA Respon­sabile servizi

Immagine con MAURIA GTX Ws, Bildauswahl Herbst 2018
LADY LIGHT GTX

Il nostro consiglio per la scarpa:
LADY LIGHT GTX

Idoneità all’at­tività Prenotare un posto e presentarsi

Il cellulare e l’e-mail hanno semplificato le nostre vite, e anche la possibilità di contattare i rifugi. Ma non dovete dimen­ticare che i rifugi non sono alberghi e che i posti letto sono limitati. Inoltre, un quarto dei posti non può essere prenotato, si tratta di un compromesso raggiunto tra i rifugi e il club alpino tedesco. Quindi se volete partire per un tour pernottando in uno o più rifugi, mantenete la parola e presen­tatevi oppure informate per tempo il gestore se avete cambiato idea: magari in questo modo qualcun altro potrà prendere il vostro posto.

Immagine con INNOX EVO GTX QC JUNIOR,

« Essere soci di un club alpino conviene anche da questo punto di vista: il pernot­tamento vi costerà molto di meno. »

a daily travel mate

Bildauswahl Herbst 2018
CEVEDALE EVO GTX Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
CEVEDALE EVO GTX Ws

In giro Rispettate la quiete notturna

Fondamen­talmente in rifugio valgono le stesse regole sulla quiete notturna che conosciamo in città. Dalle 22:00 alle 6:00 è necessario osservare il silenzio. Questa regola può essere più o meno rigida a seconda della categoria del rifugio, ovvero dall’altezza a cui si trova. Volete partire prima delle 6:00? Informate in anticipo il gestore e, va da sé, compor­tatevi in modo da non svegliare tutti gli altri ospiti.

Bildauswahl Sarntaler Hufeisen Alix von Melle

« Se una volta volete veramente partire prima della fine della quiete notturna, dovreste prepararvi lo zaino già la sera prima e tenerlo pronto fuori dalla zona dormitorio. »

Alix von Melle | LOWA PRO Team

Wanderszene am Monte Veneretta, Sizilien, Italien.
TORO EVO GTX MID

Il nostro consiglio per la scarpa:
TORO EVO GTX MID

In giro Regis­tratevi nel libro degli ospiti

Se volete pernottare in un rifugio dovete regis­trarvi nel suo libro degli ospiti. Vi consigliamo di specificare la vostra destinazione e inserire un numero di cellulare. Non è solo una pratica sentimentale, ma anche di natura pratica: dovesse succedervi qualcosa, i soccor­ritori vi troveranno più facilmente.

2020_lowa_arthur-kudelka

« Il libro del rifugio si trova generalmente subito all’in­gresso insieme a una cartina della regione e alle previsioni meteo attuali. »

Arthur | LOWA Respon­sabile servizi

Hochjochhospiz, Oetztaler Aöpen, Tirol, Oesterreich.
CEVEDALE EVO GTX

Il nostro consiglio per la scarpa:
CEVEDALE EVO GTX

In giro Rispettate il divieto di fumo!

In tutti i rifugi è severamente vietato fumare. Il motivo è molto semplice: se il rifugio brucia, i vigili del fuoco non arriveranno mai in tempo.

Hochtour Hochwilde Klettern Schalfkogel lena obergurgl
LOWA® EXPLORER GTX MID Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
LOWA® EXPLORER GTX MID Ws

In giro Rispettate le norme riguardo ai cibi e all’alcol!

Ogni rifugio è obbligato a offrire almeno un pasto caldo tra le 12:00 e le 20:00. Nella maggior parte dei casi è possibile consumare i pasti portati da casa nelle aree designate, rivol­getevi al gestore per farvele indicare. L’alcol portato da casa rappresenta un’ec­cezione: non può essere consumato in nessuna area del rifugio.

Tipps für Gassigeher im Herbst
CADIN GTX MID

Il nostro consiglio per la scarpa:
CADIN GTX MID

In giro Rispettate le regole dei rifugi in merito ai cani!

L’escur­sionismo con cane al seguito sta diventando sempre più popolare, ma è il gestore a decidere se ammettere o meno gli amici a quattro zampe, che in ogni caso non possono accedere ai dormitori.