Passeggiate delle donne Allacciare gli scarponi e partire: Suggerimenti escur­sionistici per le donne

Gardasee

Allacciare gli scarponi e partire: l’amore delle donne per la montagna è antico. L’escur­sionismo è ormai una delle attività più amate del fine settimana. Prendersi una pausa, essere libere e provare qualcosa di nuovo: per molte donne stare all’aria aperta significa proprio questo. Un tour da sole o con le amiche? Segui i cinque consigli di LOWA e vivrai un’es­perienza speciale a contatto con la natura.

Gardasee
RENEGADE LL MID Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
RENEGADE LL MID Ws Modello per Donne Modello per Uomini

Idoneità all’at­tività Con il tuo mondo in spalla.

Che cosa devo portare con me? Che cosa può rimanere a casa? Il tipo e le dimensioni del bagaglio di cui hai bisogno aumentano in base alla lunghezza e al tipo di escursione che intendi affrontare. Ti bastano alcuni semplici accor­gimenti per sfruttare al meglio il piccolo volume che puoi portare con te. In generale vale la regola per cui il tuo bagaglio deve essere il più leggero e compatto possibile.

Il peso totale dello zaino e del suo contenuto non dovrebbe superare il 25 per cento del tuo peso corporeo.

  • Pacchetto di regole
    Esiste una regola anche per distribuire in maniera ottimale il peso all’interno dello zaino: gli oggetti pesanti (videocamera) vanno riposti vicino alla schiena, quelli mediamente pesanti (abbigliamento) in alto, mentre quelli leggeri (sacco a pelo) nello scomparto inferiore. Riponi gli oggetti che usi più di frequente (cellulare, portafoglio) negli scomparti aggiuntivi nella parte superiore dello zaino.

  • Suggerimento extra
    E poi vogliamo svelarti anche un trucco per i vestiti: arrotola le tue T-shirt, invece di piegarle. Risparmi spazio e dici addio alle pieghe.

Immagine con LYNNOX LO Ws, 2017_BenjaminPfitscher_ATC-ATS
RENEGADE WARM GTX MID Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
RENEGADE WARM GTX MID Ws Modello per Donne Modello per Uomini

Selezione delle scarpe Le scarpe giuste. Ovvero quando i dettagli fanno la differenza.

Le tue scarpe stringono o sono troppo larghe? Anche le attrez­zature per l’escur­sionismo non sono tutte uguali. Spesso basta dare un’oc­chiata alle scarpe esposte sugli scaffali di un riven­ditore specializzato per farsi assalire da mille domande. Quale modello è adatto al mio piede? Esistono scarpe specifiche per i piedi femminili? E sono diverse dai modelli da uomo? Chiarissimo: sì! LOWA produce da sempre scarpe outdoor da donna, la cui forma è stata adattata in modo specifico all’anatomia del piede femminile. L’altezza, la forma, la suola: sono tantissimi i dettagli che garan­tiscono un comfort ideale.

  • Collo morbido
    Nella gamba femminile la linea del polpaccio inizia prima di quella maschile, pertanto le scarpe outdoor da donna LOWA sono dotate di un collo speciale, più morbido e fles­sibile.

  • Linguetta speciale imbottita
    La linguetta dei modelli da donna è imbottita con una schiuma viscoelastica per evitare punti di pressione. A contatto con il calore del corpo, il materiale si adatta all’anatomia del collo del piede e dello stinco, così la linguetta non scivola a lato e il comfort aumenta notevolmente.

  • Forme da donna
    La forma dei modelli da donna viene adattata in modo mirato all’anatomia femminile per garantire una calzata ideale. La forma è decisiva per realizzare una scarpa che calzi davvero bene. Dato che il piede femminile ha un volume inferiore rispetto a quello maschile, a essere modificati sono l’altezza del collo del piede e la calzata.

  • Intersuola e plantari speciali da donna
    Mentre camminano, le donne assorbono le forze che incontrano prin­cipalmente con le articolazioni e i legamenti. LOWA si affida quindi a un’in­tersuola più fles­sibile che garantisce un buon ammor­tiz­zamento. Ad assicurare il comfort all’interno della calzatura è invece il plantare, che viene realizzato con una schiuma viscoelastica e un materiale esterno molto morbido e quindi si adatta alla perfezione al piede.

Gardasee
ZIRROX GTX LO Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
ZIRROX GTX LO Ws Modello per Donne Modello per Uomini

In giro Una giornata offline

Hai scelto l’itinerario e lo zaino è pronto: non vedi l’ora di partire. Da sola? Con un’amica? Non fa differenza: escur­sionismo fa rima con relax. E a volte si è davvero tentanti di sparire dal mondo online. A chi vuole prendersi una pausa dallo smartphone e tutti gli altri dispositivi consigliamo di portarli con sé ma di tenerli spenti o in modalità di volo. La batteria e i tuoi nervi ti ringrazieranno e il dispositivo sarà carico nel caso in cui ne avessi bisogno.

Immagine con MAURIA GTX Ws, Image Shooting Gardasee
LAVENA II GTX Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
LAVENA II GTX Ws Modello per Donne Modello per Uomini

In giro Camminare in tutta sicurezza, anche da sole

Non importa se hai deciso di fare un’escursione da sola con un’amica: la tua priorità deve essere sempre la sicurezza. A chi si incammina da sola per la prima volta consigliamo di scegliere un itinerario più semplice. I cosiddetti sentieri escur­sionistici premium sono ben frequentati e poi, oltre a una segnaletica chiara, offrono tanti punti di sosta se hai bisogno di fare una pausa, anche d’impulso. Hai voglia di tran­quillità e di camminare in solitudine? Non c’è problema. Mettiti d’accordo con un’amica: spiegale il percorso che intendi fare e falle sapere quando sei arrivata a destinazione.

Immagine con RENEGADE GTX MID Ws, Image Shooting Gardasee
TORO PRO GTX MID Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
TORO PRO GTX MID Ws Modello per Donne Modello per Uomini

In giro La natura chiama!

A differenza degli uomini, le donne non hanno vita facile in questo senso. Quando si fa una gita o si affronta un sentiero escur­sionistico, i servizi igienici sono merce rara. Ti consigliamo di portare con te salviette umidificate e disin­fettanti per non dover rinunciare all’igiene quando la natura chiama. Spesso questi prodotti sono disponibili in confezioni piccole e pratiche. Ma le salviette usate non vanno abban­donate nell’am­biente. A causa del loro spessore e degli agenti che contengono sono difficilmente biodegradabili. La natura è un ecosistema molto sensibile, per cui anche in questo caso ti ricordiamo di non abban­donare i rifiuti ma di portarli con te fino al prossimo cestino dei rifiuti. Puoi fare ancora di meglio: cerca di acquistare fin dall’inizio confezioni che rispettano la natura e le risorse.