Consigli per passare la notte all’aperto Godetevi una vera camera con vista

Puro spirito d’av­ventura! Se volete provare qualcosa di completamente diverso dal solito, potreste considerare l’idea di trascorrere una notte nella natura, senza ricorrere a un rifugio o a un hotel. Il vostro spirito d’av­ventura sarà sicuramente ricom­pensato con una sensazione di libertà, aria pura, suoni completamente nuovi e in generale un’es­perienza straor­dinaria. Perché a volte l’hotel migliore è proprio la natura stessa. Ma affinché trascorriate la vostra pausa nella natura nel migliore dei modi, bisogna tenere a mente alcune regole. Per questo abbiamo riassunto qui alcuni consigli utili sul tema “dormire all’aperto”.

Advance Cordula Exped Flugschule Achensee Gleitschirm Habart Herbst Hike and fly Lechtal Schwarzhanskarspitze Sonnenaufgang Wandern Zelt biwak
RANGER III GTX

Il nostro consiglio per la scarpa:
RANGER III GTX Modello per Donne Modello per Uomini

Rispettate i regolamenti specifici! È consentito passare la notte nella natura?

In materia di tutela ambientale e forestale, gli stati tedeschi si regolano in modo diverso nelle rispettive legislazioni. Nei paesi scan­dinavi tutti i cittadini godono del cosiddetto “diritto di pubblico accesso”, che permette loro di godere della natura entro certi limiti, mentre la Germania adotta un approccio differente. In generale vale la regola per cui non è consentito dormire nelle riserve naturali o su terreni privati. I regolamenti relativi alle aree pubbliche e ai boschi variano a seconda del luogo in cui ci si trova. Il nostro consiglio è sempre quello di informarsi per bene su cosa è consentito prima di concedersi una notte di riposo all’aperto. Quando avrete trovato il luogo che fa al caso vostro, vi consigliamo di non accamparvi nelle vicinanze di torrette di osser­vazione, mangiatoie o specchi d’acqua, per motivi di sicurezza.

Dopo aver scelto dove accamparvi, ricor­datevi di lasciare quel posto come lo avete trovato!

Naturalmente, questa regola non vale solo per le notti all’aperto, ma andrebbe rispettata in ogni caso. Quando lasciate il campo il mattino dopo, dovete raccogliere tutti i rifiuti che avete prodotto e portarli a casa, per cui vi conviene avere con voi anche un sacco della spaz­zatura adeguato. In generale, prima di partire è utile fare mente locale sulle cose di cui avrete davvero bisogno e portare solo quelle. Così facendo eviterete in partenza i rifiuti inutili, che siano di plastica o di altri materiali, e vi rispar­mierete anche un po’ di lavoro al momento di ripartire.

TREKKER

Il nostro consiglio per la scarpa:
TREKKER Modello per Uomini

Attenzione alle condizioni meteo! Qual è la temperatura giusta per una notte all’aperto?

Come spesso accade, non è facile trovare una risposta valida per tutti, perché dipende sempre dalla percezione delle singole persone. Tuttavia, prima della partenza è bene informarsi a sufficienza sulle condizioni atmosferiche, e in caso di neve, possibili temporali o caldo intenso, astenersi assolutamente dal trascorrere la notte all’aperto. Generalmente, il momento migliore per dormire nella natura è quando le temperature sono moderate. Inoltre, per le prime volte è consigliabile accamparsi in un punto non troppo distante da casa, così potrete sempre tornare indietro all’ultimo minuto se non vi sentite a vostro agio o se il tempo cambia repen­tinamente.

LAVENA II GTX Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
LAVENA II GTX Ws Modello per Donne Modello per Uomini

Lista degli indis­pen­sabili Cosa mi serve per passare la notte all’aperto?

La regola generale è la stessa che vale per quasi tutte le escursioni: limitarsi all’in­dis­pen­sabile ed evitare i bagagli inutili!

Un sacco a pelo caldo e una stuoia isolante non dovrebbero mai mancare. Raccomandiamo caldamente anche una tenda sottile o un sacco da bivacco. In ogni caso dovreste portare anche una zanzariera o qualcosa di simile che vi protegga da animaletti e insetti indesiderati. Pensate anche a una scorta d’acqua e di piccoli snack, così come a un thermos con del tè o una bevanda simile. Dato che di notte la temperatura scende velocemente, sono indis­pen­sabili anche dei vestiti che vi tengano caldi. Oltre a tutto questo, aggiungete alla vostra lista anche una torcia tascabile o una lampada frontale e un piccolo kit di primo soccorso. Come sempre, non dimen­ticate di portare un cellulare in modo da essere sempre raggiun­gibili.

  • microadventure_illu_sleeping-bag-1_illustration-clipping

    Sacco a pelo caldo

  • microadventure_illu_camping-mat-1_illustration-clipping

    Stuoia isolante

  • Hand-drawn vector drawing of a Couple Hiking Trip Vacation Icon Set. Black-and-White sketch on a transparent background (.eps-file). Included files are EPS (v10) and Hi-Res JPG.

    Tenda o sacco da bivacco

  • microadventure_illu_tree-tent-1_illustration-clipping

    Zanzariera

  • microadventure_illu_lunchbox_illustration-clipping

    Provviste

  • microadventure_illu_jacket_illustration-clipping

    Vestiti caldi

  • microadventure_illu_flashlight_illustration-clipping

    Torcia tascabile

  • microadventure_illu_firstaidkit_illustration-clipping

    Set di primo soccorso

Tipps für Gassigeher im Herbst
TORO PRO GTX MID Ws

Il nostro consiglio per la scarpa:
TORO PRO GTX MID Ws Modello per Donne Modello per Uomini

Cinghiali, cervi e lepri Gli animali del bosco rappresentano un pericolo?

Quando si passa la notte nella natura può capitare di imbattersi in qualche abitante del bosco. Tuttavia cinghiali, lupi e gli altri animali di grossa taglia hanno spesso più paura delle persone di quanta voi ne abbiate di loro. Questi animali sono piuttosto diffidenti ed è abbastanza improbabile che attacchino attivamente qualcuno. I piccoli animali come ragni, coleotteri e mosche, invece, riconoscono il calore corporeo delle persone anche al buio e cercano un contatto stretto durante la notte. A seconda della stagione, dovreste fare particolare attenzione anche alle zecche: quando vi alzate il mattino dopo, è assolutamente necessario che vi accertiate di non avere punture.

Un altro fattore da tenere a mente:

Quando si parla di dormire all’aperto, probabilmente molti di voi pensano subito a un fuoco da campo. Basta raccogliere la legna necessaria durante il giorno per assicurarsi una serata comoda al caldo. Possiamo capirvi benissimo. Tuttavia i fuochi da campo nella natura selvaggia sono vietati nella maggior parte degli stati tedeschi a causa dei pericoli che comportano. Ad esempio, se la legna utilizzata è ancora leggermente umida, il fuoco può produrre velocemente scintille, comportando un grave rischio d’in­cendio. Le fiamme potrebbero anche disturbare gli altri abitanti del bosco. Il nostro consiglio è di astenervi generalmente dall’ac­cendere fuochi quando trascorrete la notte all’aperto.