frl-draussen_portrait_l

Fräulein Draussen

Nel blog Fräulein Draußen (“La signorina all’aperto”) si parla di piccole e grandi avventure. Avventure che potrebbero essere vissute da chiunque, sui monti vicino casa o in qualche luogo lontano. Si parla di amore per la natura e di passione per la libertà. O ancora di viaggiare in maniera indipendente, sia da soli che in compagnia. Escursioni, trekking, viaggi, roadtrip… Meglio ancora se tutto insieme! Con tanto entusiasmo e un pizzico di coraggio. Non solo per signorine!

Fräulein Draussen,
Il blog Fräulein Draußen (letteralmente « Signorina All’aperto ») è online dal 2013. Come descriveresti il rapporto con il tuo blog di viaggio, ieri e oggi?

« All’inizio Fräulein Draußen era un semplice hobby a cui mi dedicavo dopo il mio lavoro a tempo pieno, mentre dal 2016 è la mia occupazione prin­cipale. Sono felice di poter affermare che nel corso degli anni il mio rapporto di fondo con il blog è rimasto pressoché immutato. Ovviamente investo molto più tempo nella preparazione degli articoli e nell’am­minis­trazione dei miei canali social. E affronto le varie attività in maniera decisamente più profes­sionale. A rimanere invariata è la spon­taneità con cui gestisco i contenuti e i canali, oltre alla libertà di scrivere degli argomenti che interessano e ispirano davvero i miei lettori (e anche me stessa). Ciò è sicuramente merito anche del fatto che per il finan­ziamento del mio blog scelgo solo partner che sono sulla mia stessa lunghezza d’onda. »

Affronti spesso itinerari impegnativi e sicuramente ti sarà capitato un momento in cui non sapevi come muoverti. Quali sono i tuoi consigli per gestire con successo le difficoltà?

« Sedersi, fare un respiro profondo, mangiare della cioc­colata e, se necessario, ripetere. Non ci si immagina nemmeno il potenziale di una pausa dolce! Scherzi a parte, come sempre nella vita non bisogna farsi prendere dal panico e osservare il problema con la massima ogget­tività. Ciò significa anche accettare che le « giornate no » fanno parte della vita, e anche delle avventure all’aria aperta. Piove a dirotto, il sentiero è impra­ticabile, hai nostalgia di casa? Alla fine dei conti sono spesso le giornate come queste a rendere l’escur­sionismo un’at­tività così speciale e appagante. Soprattutto nel momento in cui ci si rende conto di non averla data vinta alla pigrizia e che dopo la pioggia esce sempre il sole (anche in senso figurato). Allo stesso tempo è assolutamente normale riconoscere i propri limiti e trarre le dovute conclusioni. Del resto, si tratta in prima linea di stare all’aria aperta diver­tendosi. »

Grazie ai tuoi viaggi hai già avuto modo di conoscere tanti paesi, paesaggi e culture diverse. Secondo te, qual è l’escursione ideale?

« Le escursioni che mi mettono più a mio agio sono quelle nei paesi e nelle regioni in cui non è raro incontrare persone con le scarpe da trekking e lo zaino in spalle. In questi casi ci si sente legati in maniera diversa – e molto più intensa – ai locali e al paese stesso. Un esempio? La Gran Bretagna. È stato uno dei motivi per cui l’ho scelta per la mia prima escursione a lunga distanza, ovvero 1.500 chilometri da percorrere in 3 mesi. Qui la passione per l’« hill walking » e altre attività all’aria aperta è molto radicata nella società, lo dimostrano una buona infras­truttura e tanti altri piccoli dettagli. Come il proprietario settantenne di un bed and breakfast che, vestito di tutto punto, prende i tuoi scarponi infangati e maleodoranti e li riempie di carta di giornale per farli asciugare. E poi i biscotti fatti in casa o un fienile asciutto con macchina del caffè dove fare una meritata pausa lungo il cammino. « Trail magic », proprio come nella tradizione dei sentieri escur­sionistici americani a lunga distanza. »

England - South West Coast Path

Il mio tour: South West Coast Path, il sentiero della costa sud-occidentale Il sentiero è l’itinerario escur­sionistico segnalato più lungo della Gran Bretagna ed è anche un National Trail ufficiale.

Carattere:
passeggiata costiera
Inizio del tour:
Minehead
Fine del tour:
South Haven Point
Durata:
1.248:00 orari
Equipag­giamento:
attrez­zatura da escur­sionismo, attrez­zatura da campeggio, scarpe da trekking leggere
LOWA® EXPLORER GTX MID Ws
Il nostro consiglio per la scarpa:
LOWA® EXPLORER GTX MID Ws

Spiagge desolate, onde selvagge, ripide scogliere – e un piccolo sentiero che si snoda con perseveranza e lentamente si perde in lontananza. Il South West Coast Path sulla costa meridionale dell’In­ghilterra è, con i suoi 1.014 km, il sentiero più lungo del Regno Unito, nonché una delle mie escursioni preferite. È ben marcato e tecnicamente non difficile, ma richiede molte condizioni specifiche. Dopotutto, per percorrerlo è necessario affrontare circa 35.000 metri di dislivello per tutta la lunghezza! In teoria il sentiero è acces­sibile tutto l’anno, ma il periodo migliore è quello tra maggio e giugno, nonché settembre e ottobre. Naturalmente è anche perfetto per gite di un giorno o piccoli tour di più giorni.

Le mie scarpe per…

INNOX PRO GTX MID Ws

Escursioni a lunga distanza: INNOX PRO GTX MID Ws

« Dai tour di una giornata in regioni pianeg­gianti alle escursioni a lunga distanza di più mesi, il modello INNOX si adatta a qualsiasi occasione e mi accompagna nella maggior parte delle mie spedizioni. »

Le calzature colorate INNOX PRO GTX MID Ws si dimostrano straor­dinariamente fles­sibili quando una breve passeggiata nella natura si trasforma in una sfida escur­sionistica fuori programma. INNOX PRO GTX MID Ws supera bril­lan­temente anche i brevi passaggi su un terreno sconosciuto. Infatti, mentre l’in­tersuola in LOWA DynaPU® garantisce l’effetto ammor­tizzante necessario, il telaio innovativo LOWA MONOWRAP® guida al meglio il piede in ogni suo passo sul terreno. Più …
LADY LIGHT GTX

Escursioni in montagna: LADY LIGHT GTX

« Mi piace indossare calzature da escur­sionismo il più leggere possibile, ma in montagna o per il trekking più impegnativo ho bisogno anche di una certa robustezza. LADY LIGHT GTX mi ha accon­tentata. »