In giro Pianificate corret­tamente le pause

Immagine con INNOX EVO GTX MID JUNIOR, Family Shooting Heutal 2018

È chiaro a tutti quanto siano importanti le pause durante le escursioni. Gli adulti in genere scelgono la cima o un rifugio: con una meta in vista, gli ultimi metri non sono più una fatica. Per i bambini è lo stesso, anche se a loro non interessa tanto arrivare in cima o ammirare il panorama, quanto la pausa di per sé. Quindi pianificatene in abbondanza, perché ai piccoli piacciono moltissimo. Vi basterà menzionare un rifugio in cui servono una fetta di torta con un succo di frutta e il gioco è fatto. E se poi al rifugio c’è anche un parco giochi o un angolo con gli animali, ancora meglio. Ma ricordate di non indugiare troppo, altrimenti diventerà difficile ripartire.

Non è obbligatorio scegliere un rifugio, vanno benissimo anche un bel posto in riva al lago, un prato coperto di fiori o un ruscello. Ricordate di mettere nello zaino una piccola sorpresa (biscotti al cioc­colato, una merendina o un panino al salame) e farete la felicità dei vostri piccoli.

Immagine con INNOX EVO GTX QC JUNIOR,

« Vi ricordiamo infine che una vetta non è particolarmente adatta a una lunga sosta con i bambini: a seconda dell’altezza potreste ritrovarvi a trascorrere tutta la pausa a controllare che i bambini non cadano e si facciano male. »

a daily travel mate