Intervista con il Dr. Micha Bahr, specialista in chirurgia pediatrica e medicina manuale

I piedi dei bambini non solo la versione in miniatura di quelli dei grandi, sono molto più impegnativi. Per questo motivo LOWA utilizza una forma speciale per i bambini, che offre più spazio nella zona delle dita dei piedi, uno spazio fondamentale per lo sviluppo sano dei piedi dei bambini. Questo perché il tessuto osseo dei bambini non è ancora completamente sviluppato. Inoltre i loro legamenti sono molto più elastici e il senso del dolore è meno sviluppato.

Circa il 25%

delle ossa umane si trova nei piedi, ma nei bambini il tessuto osseo non è ancora formato del tutto. Inoltre i loro legamenti sono molto più elastici e il senso del dolore è meno sviluppato.

Insieme al Dr. Micha Bahr, direttore di chirurgia pediatrica e dell’adolescenza presso la clinica di Ingolstadt, LOWA ha sviluppato i modelli di scarpe LEDRO GTX MID JUNIOR e LEDRO GTX LO JUNIOR.

  • Immagine con LEDRO GTX MID JUNIOR, LOWA Kids Kampagne 2019

Dr. Micha Bahr,

negli ultimi anni ha sviluppato insieme a LOWA la scarpa per bambini LEDRO GTX MID JUNIOR. È rimasto soddisfatto del risultato?

Dr. Micha Bahr: Sono più che soddisfatto del risultato, perché la scarpa soddisfa tutti i criteri che abbiamo richiesto. Tra questi vi erano, ad esempio, un compor­tamento di rullata ottimizzato, un supporto e adat­tamento alla caviglia perfetto, più spazio per le dita dei piedi e, non da ultimo, una vestibilità generale adatta ai bambini. Ma in fin dei conti il fattore decisivo non è quanto siano soddisfatti gli ideatori e gli adulti della scarpa, ma il fatto che ai bambini sia piaciuta così tanto. Erano davvero entusiasti. Questa era la prova che LOWA aveva portato a termine l’idea perfet­tamente.

Nella seconda fase è stata aggiunta al programma una scarpa bassa. A cosa avete prestato particolare attenzione in questo caso?

Dr. Micha Bahr: Il supporto della caviglia è importante tanto in una scarpa LOW-CUT quanto in un modello MID o HIGH-CUT. Ma qui è molto più difficile da realizzare. Tuttavia sono convinto che ci siamo riusciti di nuovo. Con una scarpa bassa il campo di applicazione è naturalmente un po’ diverso. Pertanto anche altri punti, come ad esempio il peso, hanno un ruolo importante. A parte questo, le scarpe basse presentano le stesse elevate esigenze in termini di ammor­tiz­zazione, di spazio per le dita e di carat­teristiche di rullata come per i modelli MID-CUT.

Perché è così importante che le scarpe siano sviluppate appositamente per i bambini? Non si potrebbero semplicemente fare versioni più piccole delle scarpe per adulti?

Dr. Micha Bahr: Per molti anni si è lavorato proprio in questo modo e questo è ancora lo status quo in molte aziende. Tuttavia, stiamo parlando di un organismo che sta crescendo e che quindi può ancora deformarsi. Per questo i requisiti sono completamente diversi. Anche perché un bambino si muove in maniera molto più “primitiva” di un adulto. I bambini corrono con un compor­tamento di rullata decisamente migliore e quindi hanno bisogno di calzature all’altezza. In aggiunta, i legamenti sono più morbidi e delicati rispetto a quelli di un adulto e devono quindi ricevere un sostegno ideale che però non limiti la libertà di movimento.

  • Immagine con LEDRO GTX MID JUNIOR, LOWA Kids Kampagne 2019
Immagine con ARCO GTX® MID JUNIOR, Kids Testing

« Se si analizza la scarpa per bambini LEDRO GTX MID JUNIOR da questi punti di vista, non si può che convenire che si tratta davvero di un prodotto di alta gamma. »

Dr. Micha Bahr

Quali sono i consigli da dare ai genitori per trovare le scarpe giuste per i loro figli?

Dr. Micha Bahr: C’è una regola generale che vale sempre per i bambini. Ovvero che scarpa non deve essere né troppo grande né troppo piccola. Per questo consiglio sempre ai genitori di togliere la soletta dalla scarpa e di misurarla mettendoci il piede del bambino sopra. Tra la punta della soletta e l’alluce dovrebbe esserci lo spazio di un pollice di bambino. Poi consiglio di torcere la suola della scarpa una volta per verificare quanto è morbida. Se la scarpa si torce troppo facilmente, allora possono rimetterla sullo scaffale. In seguito si dovrebbe chiedere al bambino di muovere le dita dei piedi nella scarpa. Se questo è possibile, allora la scarpa va benissimo. I bambini hanno un riflesso che li spinge a ritrarre e stringere le dita dei piedi in varie situazioni di movimento. Per rendere possibile tutto questo, hanno bisogno di spazio sufficiente per le loro dita. Alla fine dei conti però, resta da vedere se al bambino piaccia o meno la scarpa, perché altrimenti, come genitori, non avete alcuna possibilità di fargliela indossare.