Di pietre e aghi

Laos Il Laos è considerato uno dei paesi più poveri del mondo. Questo paese, senza sbocco sul mare e circondato da Thailandia, Vietnam, Cina, Myanmar e Cambogia, deve far fronte a un’eredità pesante.

Sono molti anni ormai che Volker Schöffl lavora e arrampica in Laos.

Sono molti anni ormai che Volker Schöffl lavora e arrampica in Laos.

Durante la guerra del Vietnam, tra il 1964 e il 1973 furono lanciate più di due milioni di tonnellate di bombe sul Laos – circa la metà di queste bombe non è esplosa e rimane una minaccia costante per la popolazione. Molte persone restano regolarmente ferite o uccise a causa di questo problema. Per aiutare queste persone Volker Schöffl, medico e atleta del team LOWA ACTIVE, insieme a sua moglie Isabelle, anche lei medico, conduce qui un progetto di assistenza sanitaria da oltre un decennio. Entrambi non hanno la pretesa di poter cambiare il Paese o il sistema sanitario.

Dopo il lavoro, Volker e sua moglie arram­picano. L’ar­ram­picata sportiva è uno sport nato molto di recente in Laos. I due medici originari di Bamberga svolgono quindi un ruolo fondamentale per la diffusione di questo sport nel piccolo paese.

Ma l’ar­ram­picata in Laos, ancora molto giovane, ha le sue insidie. All’inizio nessuno sapeva esat­tamente di cosa si trattasse e Volker Schöffl veniva persino controllato dalla polizia ogni mattina e sera. Grazie all’aiuto del suo amico lao Inthy, la coppia ha ottenuto un permesso speciale di arram­picata. Tuttavia, questo vale solo per una regione specifica e richiede anche il consenso del rispettivo villaggio.

2019_Von Steinen und Nadeln

« Se vuoi lavorare qui o sviluppare qualcosa di nuovo devi adattarti al sistema. Non devi perdere di vista te stesso, né mettere da parte i tuoi valori e i tuoi obiettivi. Ma devi fare molte cose alla maniera laotiana. »

Volker Schöffl | LOWA ACTIVE Team

Il risultato è un film spet­tacolare, che a volte richiede nervi saldi anche da parte degli spet­tatori. Ha anche ricevuto l’Ex­cep­tional Merit Award of Excellence for Cinema­tography (Premio al merito di eccellenza per la cinema­tografia) nel 2018 al Festival del cinema di Medici senza frontiere.

La scarpa

« Del modello LOWA X-Boulder amo la precisione e la trasmissione della forza. Soprattutto nei passaggi più complicati su vie impegnative ed esposte, la scarpa ha una tenuta insuperabile. »

X-BOULDER: Chi vuole arram­picare senza corda e imbracatura ha bisogno delle calzature giuste. Con X-Boulder LOWA è riuscita a creare una scarpa che convince sia gli appas­sionati di boul­dering sia chi si arrampica all’aperto facendo sul serio. La sola tomaia in microfibra con i fori “Air System” garantisce una ventilazione ideale dei piedi. La suola Vibram® XS-Grip® leggermente più rigida di X-BOULDER assicura una trasmissione ottimale della forza e un’elevata sensibilità alla superficie da affrontare. Più …
X-BOULDER